SSC Bari: battere l'Igea per il +12 sulla Turris


di NICOLA ZUCCARO - Tornare al successo non solo per scacciare lo spettro di una crisi intravista dopo la prima sconfitta di questo campionato in quel di Cittanova ma anche per riportare a +12 il vantaggio sulla Turris fermata dalla neve nel confronto esterno con il Rotonda. E' la traccia del tema che il Bari dovrà sviluppare a partire dalle 14.30 di domenica 27 gennaio 2019 contro l'Igea Virtus. Sul rettangolo del San Nicola il Sig.Bordin della Sezione di Udine dirigerà una gara condizionata dalle sfavorevoli condizioni del terreno di giuoco per l'abbondante pioggia caduta su Bari nei giorni scorsi.

Un fattore, quello atmosferico, di non poco conto e che condizionerà le scelte di mister Cornacchini. Una di esse riguarderà il possibile sacrificio o inserimento dal 1' di Brienza e la necessità di schierare un tridente offensivo contro un avversario che, per quanto penultimo in classifica con 14 punti, dispone di elementi di spessore capaci di poter fare la differenza su terreni pesanti. Fra questi vi è Diamoutene, ex di turno, per aver indossato la maglia biancorossa nell'indimenticabile 3-1 rifilato dal Bari alla Juventus il 12 dicembre 2009 in un San Nicola che, per l'inclemenza meteorologica, non presenterà l'identica cornice di pubblico corrispondente a quella memorabile serata di 10 anni fa.

0 commenti:

Posta un commento