Calcio a 5: Salamida e Schiavone tengono vivo l'Olympiue Ostuni

OSTUNI (BR). Va in scena il quartultimo atto di un campionato che non vuole proprio svelare i propri verdetti, se non alla fine dei giochi.

L’Olympique deve rispondere colpo su colpo alla capolista Editalia, con la quale persiste da settimane ormai un testa a testa irrisolvibile e in cui i gialloblu sono svantaggiati sia per il punto che li divide dalla compagine barlettana sia per il calendario duro che li aspetta.

L’obiettivo primario resta la vittoria, e i ragazzi di Basile non lo perdono di vista. Benché il primo tempo si caratterizzi per la pochezza di occasioni create sia da una parte che dall’altra, l’Olympique dimostra di essere in partita e di tenere la situazione sotto controllo. Al rientro dagli spogliatoi, però, i gialloblu subiscono l’impennata dei padroni di casa, che in più di un’occasione rischiano seriamente di portarsi in vantaggio.

La faccenda si fa più complicata quando Bussunda riceve la seconda ammonizione, finendo prima del dovuto negli spogliatoi. Tuttavia, Di Bari dimostra la sua prontezza e tutte le sue abilità compiendo più di un intervento cruciale, su tutti quello su Detomaso. L’Ostuni capisce che è il momento di salire in cattedra e lo fa grazie al suo cioccolatiere di fiducia: Vittorio Schiavone. Il vice-capitano confeziona una prelibatezza con un diagonale potente e preciso. L’inserimento del portiere in movimento dall’altra parte non porta frutti e l’Olympique ne approfitta per mettere a segno il 2-0 che sancisce la fine della gara ed il proseguimento del sogno del popolo gialloblu.

0 commenti:

Posta un commento