Michael Jordan: "Amavo Kobe Bryant: era come un fratello minore"

"Sono scioccato dalla tragica notizia della morte di Kobe e di Gianna. Le parole non possono descrivere il dolore che provo" ha dichiarato l'ex campione di basket Nba, Michael Jordan, parlando di Kobe Bryant, morto in un incidente in elicottero con altre 8 persone, compresa la figlia 13enne Gianna.

"Amavo Kobe, era come un fratello minore. Parlavamo spesso, mi mancheranno molto quelle chiacchierate. Era un atleta che amava competere al massimo, uno dei grandi dello sport e una forza creativa".

0 commenti:

Posta un commento