Covid-19: annullato il Memorial Del Vecchio di mountainbike previsto domenica a Corato

In un weekend non certo facile per lo sport, e per le corse ciclistiche in particolare, la città e le campagne di Corato devono loro malgrado rinunciare anche all’atteso appuntamento della quinta edizione del Memorial Giuseppe Del Vecchio, competizione in mountain bike – specialità olimpica Cross Country – che proprio oggi sarebbe stata presentata alla stampa.
Sentiti i vertici della prefettura, il commissario straordinario del comune di Corato, alla luce delle disposizioni ministeriali e le indicazioni federali della Federciclismo, la società organizzatrice Quarat Bike, presidente Gaetano Nesta, ha optato per una saggia decisione. La gara, da disputarsi nel cuore del Parco Nazionale dell’alta Murgia con partenza e arrivo all’interno dell’agriturismo Torre Sansanello è rinviata a data da destinarsi.

Ciò è dovuto alle condizioni di precauzione previste dal DPCM 4/3/2020 n° 6 sul Coronavirus Covid-19. Il Memorial Del Vecchio, sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana, sarebbe stata l’unica gara top-class del calendario nazionale per il weekend, e per questo stava ingolosendo numerosi atleti provenienti da tutte le regioni del sud Italia: la gara top class, infatti, assegna prezioso punteggio per prendere parte al campionato italiano assoluto.
Un percorso altamente tecnico, simbolo storico della mountain bike a Corato, quello intorno a Serra Cecibizzo, sarebbe passato nel fitto bosco di conifere sullo sfondo del canale principale dell’Acquedotto Pugliese. L’evento sarebbe stato organizzato in stretta collaborazione con il responsabile del settore fuoristrada della Federazione Ciclistica Italiana Puglia, Mimmo del Vecchio, in memoria di suo padre Giuseppe. Quarto appuntamento del circuito di gare regionali di mountain bike cross country "Challenge XCO Puglia" attende ora una nuova collocazione nel calendario.

UNA SINERGIA TUTTA CORATINA - «Quella con la Quart Bike del presidente Gaetano Nesta è una sinergia che va avanti da diversi anni, iniziata con le riuscite edizioni del Trofeo Festalfa. Per la prima volta il memorial di mio papà sarà organizzato sotto la loro egida a dimostrazione di una sinergia tra coratini, un gruppo di ciclisti sempre attivo nonostante le differenze di maglia– spiega Mimmo del Vecchio, ringraziando la dedizione e la precisione organizzativa della Quarat Bike – attendiamo ora la nuova data, ma non demordiamo affatto. Ho scelto la Murgia perché mio padre era agricoltore, mi portava spesso nei luoghi più nascosti delle nostre alture, specialmente per funghi, quando la Murgia era veramente selvatica e lontana dal turbinio delle città ringrazio quindi tutti gli sponsor che mi hanno sostenuto, i proprietari di Torre Sansanello, ma anche e soprattutto la mia famiglia e gli amici della Quarat Bike, che hanno condiviso con me le fatiche. Continuate a seguirci, la festa è solo rimandata».
                                                                                                     

0 commenti:

Posta un commento