F1. Vettel: "Un passo avanti per la Ferrari, ma l'atmosfera non è vivace come al solito"

(Ansa)
"Penso sia vero dire che la nostra macchina sia un passo in avanti rispetto allo scorso anno e Melbourne sarà la prima occasione di verificare quali sono i rapporti in pista, qual è il nostro livello e qual è quello degli avversari" ha dichiarato il pilota della Ferrari, Sebastian Vettel, sulla nuova Ferrari SF1000 in vista del debutto mondiale al Gran Premio d’Australia "Ci sono stati degli aspetti positivi nelle prove invernali. Tutti i team hanno alzato il livello e i test sono sempre difficili da decifrare. La pista di Melbourne è divertente e qui c’è sempre una grande atmosfera. Penso che tutti amino questo circuito, è bello che l’abbiano mantenuto inalterato. È un circuito ‘quasi’ cittadino e mi piace".

"L’atmosfera non è vivace come al solito: c’è meno gente, per via del coronavirus, e le persone stanno reagendo in modo diverso alla minaccia che questa malattia costituisce per ciascuno di noi. C’è qualche stretta di mano in meno, qualche gel disinfettante in più, ma siamo qui. Con tante competizioni sportive cancellate in tutto il mondo in molti si chiedono se sia giusto andare avanti e scendere in pista. Io credo che ci dobbiamo affidare alla guida della FIA, di Formula 1 e delle autorità australiane. Se da parte di questi enti c’è il via libera a procedere con l’evento è giusto farlo. L’atmosfera è particolare perché nella mente di molte persone c’è il pensiero che va ai propri cari che sono a casa e tentano di difendersi dalla malattia. In Europa e in Italia la situazione è preoccupante. Dal momento che qui in Australia gli enti preposti hanno confermato la fattibilità del Gran Premio, speriamo di far divertire un po’ i nostri tifosi. Molti italiani sono a casa in questi giorni e dunque c’è da attendersi che in tanti guarderanno la gara, perché in Italia la Ferrari è qualcosa di molto importante. Speriamo di poter portare se non gioia, almeno un po’ di sollievo" ha dichiarato ancora Vettel.

0 commenti:

Posta un commento