Calcio. Castillejo: "Ho sempre voluto vincere al Milan e voglio restare a lungo"

(Ansa)
"Ho sempre voluto vincere qui e voglio restare a lungo. Nel 2020 avevo iniziato bene, avevo giocato tutte le partite e a un buon livello, speriamo vada avanti così" ha dichiarato l'esterno spagnolo del Milan, Samu Castillejo. 

"Chi mi conosce sa che sono uno che lavora sodo, al di là dell’impressione che posso dare per i capelli o i tatuaggi. Sono un ragazzo molto umile. Il primo anno è stato di ambientamento, è difficile mostrare le tue qualità quando giochi 15 minuti e sei titolare ogni due o tre settimane. Ma se senti fiducia, se ti fanno sentire importante e inizi a giocare, le cose cambiano. Al momento mi alleno a casa, ma si vede che non vediamo il campo da un po’. Se riparte il campionato avremo bisogno di un po’ di tempo per rimetterci a posto. Il calcio è la mia passione, quello che mi piace fare. Mi manca e ho voglia di ricominciare, spero che la situazione migliori, che è la cosa più importante, e che ci siano le condizioni per tornare a giocare. L'arrivo di Ibrahimovic al Milan è stato un colpo geniale. È un ragazzo molto umile, davvero, Va d’accordo con tutti, fuori dal campo gli piace scherzare ed è simpatico, durante le partite sa dare consigli, si vede che è venuto per aiutarci: condividere lo spogliatoio e il campo con lui ti fa imparare molto. Theo Hernandez? Aveva dimostrato il suo potenziale in Spagna, tutti i giocatori hanno bisogno di fiducia e spazio e ora sta dimostrando il suo talento, che è tanto" ha dichiarato ancora Castillejo ad 'As'.

0 commenti:

Posta un commento