Calcio. Zappacosta: "Saranno partite impegnative, abbiamo l’obbligo di crederci"


ROMA - "Saranno partite impegnative, abbiamo l’obbligo di crederci, non conta giocare in casa o fuori, è uguale per tutti e serve lo stesso approccio, senza calcoli" ha dichiarato il terzino della Roma, Davide Zappacosta.

"Vedevo tutto scuro. Come se mi avessero messo un panno nero davanti alla vista. Non ci credevo, sentivo di essere tornato ai miei livelli. Ho mantenuto la calma, ma i primi due giorni non vedevo la luce in fondo al tunnel. Ho preferito vivere alla giornata. Ho imparato una lezione, non serve spaccare il mondo. Ora serve solo la massima concentrazione sul prossimo futuro. Devo allenarmi al massimo, giorno dopo giorno, e concludere degnamente questa stagione con i miei compagni" ha concluso Davide Zappacosta in un’intervista pubblicata sul sito della Roma.

0 commenti:

Posta un commento