Visualizzazione post con etichetta Karate. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Karate. Mostra tutti i post

Karate, campionato nazionale master: un oro, un argento e due bronzi ai pugliesi


OSTIA - Tornano a gareggiare dopo due anni i Master al Pala Pellicone di Ostia per l’8° Campionato Nazionale. Il “karate è per sempre” scriveva Gichin Funakoshi, il fondatore del karate moderno, quindi non c’è da stupirsi se in questa speciale categoria, generalmente formata da insegnati tecnici e campioni del passato, l’età va dai 36 ai 65 anni.

Sono state 83 le squadre nazionali iscritte al campionato 2021 con 123 atleti saliti sui tre tatami della FIJLKAM (Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali). Cinque sono i pugliesi che hanno accettato la sfida del Pala Pellicone e ben quattro di loro al termine delle gare sono saliti sul podio.

La medaglia più preziosa viene dalla leccese Irene Nuzzo (Cutrofiano, Master B 41-45 anni) che conferma l’oro di tre anni fa preso come Master A, diventando ancora una volta campionessa italiana nella specialità del kàta. Le altre medaglie arrivano tutte nel kumitè. 

Iniziamo con l’argento del tarantino Giuseppe Salluce + 75 kg (Ginosa, Master E 56-60 anni) quindi proseguiamo due bronzi. Quello dell’altro tarantino, Vito Busto (Laterza, Master C 46-50 anni) nei + 94 kg ossia i pesi massimi del kàrate, e il barese Filippo Mitola (Adelfia,Master E 56-60 anni), capitano della squadra pugliese nella spedizione romana, che ha gareggiato negli 84kg.

L’unico a non prendere medaglie, il foggiano Michele Di Toma (Trinitapoli, Master D 51-55 anni) ha ottenuto comunque un bel 5° posto a livello nazionale. Alla premiazione dei master pugliesi ha partecipato anche il maestro Michele Cornolò, presidente Nazionale Master (nelle foto l’unico in giacca e cravatta).

Tokyo '20, oro n.9 per l'Italia con Busà nel karate

(Credits Ansa)

REDAZIONE - Alle Olimpiadi di Tokyo 2020, giunge il nono oro per l'Italia.
A ottenerlo è stato Luigi Busà nella finale di karate per la specialità kumitè 75 kg.

Tokyo 2020, karate: Viviana Bottaro conquista il bronzo

(Foto Ansa)

TOKYO - Nella categoria femminile di karate alle Olimpiadi di Tokyo 2020, l'azzurra Viviana Bottaro si aggiudica la medaglia di bronzo battendo nella finale l'americana Sakura Kokumai con il punteggio di 26.48. Per la 33enne genovese, con questo risultato, porta a 35 le medaglie azzurre in Giappone, 18 quelle di bronzo.

La casentinese Liguri convocata al raduno della nazionale di karate


Una casentinese tra le maggiori promesse del karate italiano. L’avvio della nuova stagione dell’Accademia Karate Casentino è stato impreziosito dalla convocazione di Elisa Liguri al raduno collegiale della nazionale giovanile in programma sabato 3 e domenica 4 ottobre a Napoli. L’atleta del 2004 è rientrata nella ristretta cerchia di ragazze che, selezionate per i risultati ottenuti nel 2019, saranno seguite dai tecnici federali che ne monitoreranno la crescita per un eventuale inserimento nelle squadre azzurre che parteciperanno ai prossimi Europei e Mondiali della categoria Juniores.

La chiamata di Liguri è arrivata in virtù del bronzo vinto lo scorso anno ai Campionati Italiani Juniores nei -80kg che, insieme all’oro conquistato ai Campionati Italiani Cadetti, le ha permesso di imporsi ai massimi livelli del karate giovanile italiano e di meritare le prime partecipazioni ai ritiri della nazionale. Il raduno di inizio ottobre rappresenterà il primo appuntamento ufficiale dopo lo stop per l’emergenza sanitaria e proporrà un momento di confronto di altissimo livello tra i migliori atleti di ogni categoria di peso, con la casentinese che in vista di questa convocazione ha intensificato gli allenamenti portati avanti a Rassina insieme ai maestri Filippo Oretti e Luca Boldrini. L’obiettivo, infatti, è di convincere i tecnici federali delle proprie potenzialità e di dimostrare di poter ambire al debutto in una manifestazione internazionale. "I corsi di karate nella nostra palestra di Rassina" commenta Boldrini, presidente dell’Accademia Karate Casentino "sono ripresi da pochi giorni con le lezioni a partire dai bambini di quattro anni, ma i nostri agonisti hanno continuato ad allenarsi anche sotto il sole estivo. Tra di loro era presente anche Liguri che si presenterà al raduno nelle migliori condizioni di forma con l’obiettivo di consolidare i grandi risultati ottenuti nel 2019 e di entrare stabilmente in nazionale. La sua presenza in azzurro è motivo di orgoglio per la nostra società e, in generale, per l’intero Casentino".

Karate: domenica 2 aprile 2017 svolto a Parigi il "2° Open Internazionale Di Technical Krav Maga"

Domenica 2 aprile 2017 si è svolto il "2° Open Internazionale Di Technical Krav Maga" nella splendida capitale francese, organizzata dalla FFKDA- Federazione Francese di Karate e Discipline Associate in collaborazione con IKMI-Intenational Krav Maga Italia e la WFKM - World Federation of Krav Maga.
Iscritti alla competizione più di 100 squadre e la rappresentativa azzurra non è stata da meno con un gruppo davvero numeroso carico e grintoso, pronto a portare in alto i colori della bandiera italiana.
Un nuovo traguardo raggiunto dagli atleti della A.S.D. CombatLine di Ostuni, che, sotto la guida e la direzione del Maestro ed International Expert IKMI Matteo Moreo, sono stati impegnati in questa competizione internazionale, riportando ottime prestazioni sotto il profilo tecnico ed importanti risultati a livello di classifica Internazionale.
La A.S.D. CombatLine di Ostuni, che svolge le proprie lezioni in via San Giovanni Bosco n° 10, (palazzina ufficio di collocamento) al 4° piano, ha consentito l'accesso e la partecipazione a questa competizione Internazionale a tre squadre differenti: per la categoria "Élite Mista" alle coppie composte da Giovanna Saponaro- Vincenzo Vincenti e da Katrin Taddeo - Angelo Vincenti, classificandosi entrambe al 4° posto della classifica Internazionale di categoria; per la categoria "Speranze Mista" alla coppia composta da Emanuela Rodio - Pasquale Maccuro che si è classificata al terzo posto aggiudicandosi la medaglia di bronzo sul podio internazionale .
Alla competizione hanno preso parte moltissime nazioni con la propria rappresentanza atleti con squadre a coppie, miste o di genere, divise per categorie, e rappresentanza arbitri, a partire da Israele, patria del KRAV MAGA, Austria, Bielorussia, Russia, Georgia, Francia, Germania, Bosnia e naturalmente ITALIA.
Ogni squadra ha eseguito delle sequenza simulate di attacchi multipli basate da situazioni reali avendo a disposizione un minuto e trenta secondi, le squadre italiane si sono battute con tenacia e passione fino agli ultimi secondi di gara, sia nella competizione a categorie che nell'Open, quest’ultima trattasi di tutte le squadre in un'unica categoria per eleggere i campioni dei campioni.
In seguito ad allenamenti intensi e costanti, susseguitisi per diversi mesi, e grazie all'impegno di ciascuno, alla grinta, alla tenacia, ma soprattutto alla carica e al supporto tecnico e psico-emotivo del Maestro ed International Expert IKMI Matteo Moreo, tutti gli atleti della A.S.D. CombatLine di Ostuni sono stati in grado di conseguire notevoli traguardi e posizionarsi tra i migliori a livello Internazionale.
Ognuno di loro si ritiene pienamente soddisfatto del lavoro compiuto, consapevole del faticoso quanto indispensabile percorso affrontato durante la preparazione.
Inoltre, tutti gli atleti sono ben consci ed orgogliosi di avere alle spalle un'associazione sportiva quale la A.S.D. CombatLine di Ostuni, che dimostra di essere in ogni circostanza una vera "Sport Family", capace di supportare, motivare, spronare, preparare al meglio ogni singolo atleta-guerriero ad ogni tipo di competizione Nazionale ed Internazionale.

Karate: successo delle giovani leve del Cus Bari al Trofeo De Ronzi di Taranto

Sempre in movimento, continuano le gare per gli atleti cussini, che non si fermano nemmeno nel fine settimana.
Stanchi ma felici, dopo quasi 12 ore di gara, gli atleti in erba della sezione Karate del CUS Bari salgono ripetutamente sul podio del Trofeo De Ronzi, manifestazione regionale, svoltosi al Palafiom di Taranto. Un bel tesoretto di medaglie quello portato a casa dalle giovani leve:
- 1 Medaglia d'Oro (Perniola F.)
- 1 Medaglia d'Argento (Maglietta S.)
- 4 Medaglie di Bronzo (Iezzoni L. , Delle Foglie N., D'Alonzo V., Morisco G.)
"A parte il successo riscontrato sul tatami" ha dichiarato il responsabile della sezione Marcello De Vivo "i ragazzi sono stati particolarmente apprezzati per l’educazione, la serietà e lo spirito di gruppo, in linea con gli insegnamenti forniti, ed è per me e per la struttura che rappresento la vittoria più importante".