Improta-Cissè-Nenè, tridente convincente per un Bari vincente

di NICOLA ZUCCARO. Un taglio di Improta. Una stoccata di Cissè, simile ad un tocco da biliardo. Un acuto di Nenè, dalla distanza.

Le 3 dinamiche che hanno caratterizzato le rispettive conclusioni a rete degli attaccanti precedentemente menzionati per il 3-0 al Brescia (e che ha consentito al Bari, dopo più di un mese, il ritorno al successo davanti al pubblico del San Nicola, nell'anticipo disputatosi sabato 24 marzo), avranno offerto delle indicazioni importanti a Fabio Grosso per il proseguimento del campionato.

Il tecnico del Bari, più volte criticato per i suoi continui cambi di formazione, avrebbe trovato ( è l'auspicio di stampa e tifoseria) quella  giusta soluzione per un reparto avanzato che fino all'ultima gara casalinga (1-1 contro lo Spezia, il 13 marzo) è dipeso dalle invenzioni di Galano e di Brienza.

Se è vero come è vero che "squadra che vince, non si cambia", anche per la buona prestazione espressa contro il Brescia da parte della difesa, l'undici titolare, artefice del successo contro le Rondinelle,dovrebbe essere confermato per la trasferta in quel di Ascoli, dove il Bari sarà impegnato alle 20.30 di mercoledì 28 marzo 2018. Al Del Duca, contro gli uomini di Cosmi, reduci dal pareggio in casa dello Spezia, si dovrà cambiare passo anche in trasfert ; ovvero là dove il Bari ha espresso prestazioni opache sul piano del gioco e poco convincenti, sotto il profilo caratteriale, anche in questo primo scorcio del girone di ritorno della Serie B 2017-2018. 

0 commenti:

Posta un commento