Calcio. Pippo Inzaghi: "A Venezia due anni meravigliosi che non scorderò mai"

"Purtroppo è arrivato il momento dei saluti e non è mai facile lasciarsi" ha dichiarato, sulla sua pagina Facebook, l'ormai ex allenatore del Venezia, Pippo Inzaghi che, dopo due anni, conclude così la sua avventura con i lagunari.

"Sono stati due anni meravigliosi, dal primo ritiro nell'estate 2016 si è creato da subito un feeling speciale tra di noi. Siamo cresciuti insieme e abbiamo iniziato a costruire quello che siamo oggi: una squadra forte, determinata, fatta di uomini veri e professionisti serissimi. Una squadra che per poco non è riuscita a realizzare il sogno di un'intera città. Il dispiacere è grande perché alla fine ci siamo arrivati davvero vicino. Ringrazio tutti quelli che mi hanno dato l'opportunità di poter allenare qui a Venezia: dal presidente, alla vecchia e nuova dirigenza. Sono stati due anni intensi, di crescita umana e professionale che non scorderò mai. Un saluto alla splendida tifoseria che è rimasta sempre al mio fianco: grazie per il vostro sostegno, in casa o in trasferta, nei momenti più belli ma soprattutto in quelli più complicati! Infine volevo ringraziare tutti i giocatori con cui ho avuto la fortuna di lavorare in queste due stagioni: siete stati semplicemente fantastici. Dispiace finire così perché quest'anno abbiamo fatto un campionato incredibile e avremmo meritato la promozione... ma sono orgoglioso di voi e sono sicuro che l'appuntamento è stato solo rimandato. Ora le nostre strade si dividono... non i nostri cuori, perché sarò per sempre uno di voi!". 

0 commenti:

Posta un commento