Serie A: Bologna-Lazio 0-2. Nel derby fra gli Inzaghi vince lo sport

di NICOLA ZUCCARO - Più che Bologna-Lazio - quale uno degli scontri testacoda della 18ma giornata di Serie A  - il confronto andato in scena al Dall'Ara nel primo Boxing Day del massimo torneo italiano va etichettato quale Derby della Famiglia Inzaghi. Da un lato Pippo, sulla panchina rossoblù e dall'altro, su quella laziale, Simone. Colleghi della classe tecnica e rivali sul piano strettamente calcistico nel pomeriggio del 26 dicembre, i due fratelli per i 90' di una gara conclusa con la vittoria della Lazio per 2-0 (i biancocelesti restano quarti ed in piena Zona Champions alla luce dello 0-0 dell'inseguitore Milan) e con la conseguente sconfitta di un Bologna che resta terzultimo in classifica.

Entrambe hanno onorato lo sport con gesti di cavalleria espressi prima, durante e dopo la partita. Una condotta che non è stata dettata dalla circostanza (casuale per il fatale incrocio delle rispettive carriere tecniche) ma che è emersa quale esempio da imitare, come espresso dal loro Papà ai Microfoni di Savino Montingelli (Domenica Sportiva).

Un aspetto che non deve scivolare nella banalità in una giornata di Serie A tristemente e tragicamente terminata per gli episodi di intolleranza prima e di violenza poi, verificatisi in occasione del posticipo di San Siro, tra Inter e Napoli.

0 commenti:

Posta un commento