Juve-Roma: per entrambe è vietato sbagliare

di NICOLA ZUCCARO - La classifica della Roma è bugiarda. Quanto affermato da Massimiliano Allegri alla vigilia del big match della 17ma giornata, in programma alle 20.30 di sabato 23 dicembre allo Stadium di Torino, rende chiara l'idea che il confronto contro i giallorossi, per la Juventus, sarà tutt'altro che in discesa. La rilevazione del tecnico bianconero fa il paio con la determinazione espressa dal collega Eusebio Di Francesco.

Per il tecnico romanista, la sfida con la Juventus potrebbe rappresentare l'ennesimo esame sulla stabilità della sua panchina e più volte indicata, nei giorni scorsi, fra le più scottanti e traballanti della massima Serie.

Un successo, o almeno un pareggio, allontanerebbero Di Francesco dall'esonero, malgrado le divergenze che permangono nella dirigenza della Roma sul futuro della guida tecnica. Un aspetto del quale la Juventus dovrà tenerne conto, al fine di puntare ad una vittoria che spianerebbe la strada in discesa per il trittico di fine anno, tutt'altro che agevole. Dopo la Roma, la Vecchia Signora sarà attesa nel turno di Santo Stefano da una spigolosa Atalanta, per poi chiudere il 2018 allo Stadium, alle 12.30 del 29 dicembre, nel confronto con la rivelazione Sampdoria.

Il cammino dei bianconeri sarà particolarmente attenzionato dalle inseguitrici Napoli e Inter, entrambe impegnate in scontri testacoda, rispettivamente alle 15.00 con la Spal al San Paolo e alle 18.00 al Bentegodi contro il  Chievo Verona, ultimo in classifica. Una loro vittoria, concomitante con una sconfitta della Juventus, terrebbe aperto un torneo che rischia di essere deciso, in chiave Scudetto, con largo anticipo.

0 commenti:

Posta un commento