Serie A, Gattuso: "La sfida col Sassuolo è fondamentale: non bisogna pensare al derby"

MILANO - "Dobbiamo pensare partita per partita. Oggi è una gara fondamentale, non bisogna pensare al derby, a nulla, solo al Sassuolo. Dobbiamo essere bravi noi a interpretarla bene, a partire con il piede giusto" ha dichiarato l'allenatore del Milan Gattuso parlando della sfida contro il Sassuolo.

"A livello fisico, in estate, abbiamo fatto un lavoro importante e stiamo bene. La cosa più importante è non stare là a pensare a quello che ci stiamo giocando. Semifinale di ritorno di Coppa Italia compresa, mancano 14 partite e dobbiamo pensare che sono 14 finali, dobbiamo prepararle con grande voglia e grande concentrazione e vediamo dove arriveremo. De Zerbi l'anno scorso mi ha fatto una riga in mezzo, ho fatto solo un punto contro di lui. So che tipo di allenatore è e che tipo di calcio gli piace, ha giocatori importanti e dobbiamo stare attenti: dobbiamo prepararla come se affrontassimo una big, se non rispettiamo il Sassuolo, può farci male. Ci sta che un giocatore possa attraversare un momento di appannamento e sta a noi capire come possiamo aiutarlo e metterlo nelle migliori condizioni. Suso non è un problema, a livello tecnico ci ha abituato bene e deve continuare a fare quello che sta facendo. È stato fermo un mese, qualcosa a livello fisico e tecnico la sta pagando ma deve stare tranquillo, ha le qualità per darci una mano. Cutrone deve solo pensare a lavorare, nel calcio il lavoro e la professionalità pagano. La nostra bravura deve essere quella di tenere le cose che per tanti anni ci hanno fatto fare la differenza e metterci qualcosa di nuovo, senza accantonare quello che di buono la nostra scuola ha insegnato negli anni".

0 commenti:

Posta un commento