Nazionale, Mancini: "Vogliamo dare alle squadre nazionali una mentalità offensiva, vincente e propositiva"

"Abbiamo chiamato tanti ragazzi giovani e alcuni giovanissimi, che giocano fra Under 19, Under 20 e Under 21. Era giusto essere qua tutti insieme perché il nostro lavoro è coordinato così da tempo. Durante le due sessioni di allenamento dello stage faremo allenamenti abbastanza leggeri, ma mi serviranno soprattutto per vedere e conoscere i giocatori a livello tecnico. E' l’unica che possiamo fare visto che molti di loro hanno giocato ieri e quindi non possiamo fare allenamenti specifici o pesanti" ha dichiarato il commissario tecnico della Nazionale maggiore, Roberto Mancini, raccontando i motivi che lo hanno portato a chiamare oltre trenta elementi per una due giorni di allenamenti che vedrà coinvolti anche i tecnici di Under 21 e Under 20 azzurre, Gigi Di Biagio e Paolo Nicolato.

"Cerchiamo di portare avanti tutti insieme un pensiero che possa essere condiviso. Vogliamo riuscire a dare alle nostre squadre una mentalità offensiva, vincente e propositiva. Questa per noi è una cosa positiva sulla quale lavorare, sperando di riuscirci tutti insieme. Le squadre Under stanno facendo bene e stanno migliorando molto. I ragazzi bravi in Italia si trovano sempre, questo non sarà mai un problema. Il problema diventa quando arrivano alle prime squadre dove magari fanno più fatica a giocare. Però la qualità secondo me si trova sempre".

0 commenti:

Posta un commento