Gp Bari 1955. Dominio Maserati e agente Ps investito mortalmente

di NICOLA ZUCCARO. Nel 1955 il Gran Premio di Bari tornò, per la sua ottava edizione, alla Formula Sport a causa del ritiro dell'Alfa dalle gare e con le Ferrari poco competitive in F1. 
La Maserati che scese in campo con la sua squadra ufficiale si affermò con Jean Behrà che, su modello 3000, precedette il compagno di squadra Luigi Musso nella gara disputatasi il 15 maggio.
La vigilia della stessa, oltre a registrare il bis della Maserati con Perdisa che si affermò nella Seconda Edizione della 6 ore Notturna, fu macchiata dall'investimento di Francesco De Francisci all'altezza della Curva 5 in prossimità del Lido San Francesco alla Rena. In servizio presso la Polizia di Stato, l'agente morirà pochi giorni dopo in ospedale per le gravi ferite riportate.

0 commenti:

Posta un commento