Il Palermo naviga verso la Serie D

di NICOLA ZUCCARO. Dopo il Foggia, anche il Palermo potrebbe salutare il calcio professionistico. Il condizionale è obbligatorio perché, da indiscrezioni circolate sulle pagine Facebook dei vari siti sportivi, l'attuale proprietà del club rosanero non avrebbe potuto provvedere entro la mezzanotte del 24 giugno, a depositare la contabilità e la documentazione richiesta dalla Lega B per l'iscrizione al prossimo campionato cadetto.

Quest'ultimo, a seguito di un probabile aumento delle Società impossibilitate a iscriversi alla Serie B 2019-2020, potrebbe subire una sorprendente variazione nell'elenco delle rispettive squadre partecipanti. 

Alla luce di questo quadro, a Palermo si vivono ore di angosciosa attesa per capire il reale futuro del sodalizio rosanero e con la tifoseria che ha richiesto un intervento in prima persona del sindaco Leoluca Orlando, atto a scongiurare questo epilogo catastrofico non solo per il calcio siciliano ma per l'intero calcio italiano, visti i gloriosi trascorsi del blasone palermitano.  

0 commenti:

Posta un commento