Serie A, Napoli-Cagliari 0-1: i sardi piegano gli azzurri


di STELLA DIBENEDETTO - Il Napoli non riesce a battere il Cagliari al termine del match della quinta giornata di Serie A nonostante nei 16 precedenti prima di stasera non fosse mai stato battuto dalla squadra sarda. Un'occasione sprecata per gli uomini di Carlo Ancelotti che non sono riusciti a portare a casa la vittoria. Merito di un Cagliari che, reduce da due successi consecutivi, non si è fatto impressionare dalla superiorità tecnica degli avversari riuscendo a portare a casa una vittoria maturata nei minuti finali del match grazie alla rete di Castro.

L'occasione migliore del primo tempo capita al Napoli: sui piedi di Insigne arriva il pallone che potrebbe sbloccare il match e portare i partenopei in vantaggio, ma l'attaccante non riescea sorprendere Olsen che gli chiude lo specchio della porta togliendogli la gioia del gol. Il primo tempo termina così sullo 0-0 nonostante la pressione dei padroni di casa. Nella ripresa, lo scenario non cambia. Il Napoli ha in mano le redini del gioco e prova in tutti i modi a sbloccare la partita e a bucare la rete avversaria. Le grandi occasioni della ripresa capitano a Mertens che colpisce due pali.

Le emozioni più grandi, però, le regala il finale di match. Il Napoli tenta l'assedio e prova a conquistare la vittoria con Llorente che, però, non riesce a sorprendere il portiere avversario. Un minuto dopo, precisamente all'87', arriva il gol del vantaggio del Cagliari che, alla prima ripartenza, colpisce con Castro. Oltre al danno, per gli azzurri arriva anche la beffa: Koulibaly protesta e viene espulso lasciando la propria squadra in dieci. Nonostante i cinque minuti di recupero, il risultato non cambia per la gioia dei sardi che tornano a casa con tre punti molto preziosi.

0 commenti:

Posta un commento