Quando la Serie A giocava al Sabato Santo

(Ansa)
di NICOLA ZUCCARO. Quest'oggi, sabato 11 aprile 2020, la Serie A avrebbe dovuto celebrare la sua 31ma giornata di campionato. Così non sarà per la (temporanea) sospensione provocata dal diffondersi del Coronavirus. Sarebbe dovuto essere un turno non solo decisivo per la lotta scudetto (con la Juventus ospite del Milan nel big match di giornata), ma anche particolare, perché concomitante con quello tradizionale che si disputa al "Sabato Santo". 

Ciò non avverrà e, con l'almanacco del calcio italiano alla mano, la macchina del tempo porta indietro la Serie A di 40 anni. Correva il 5 aprile 1980 e in un'Italia pallonara ancora scossa dal Calcioscommesse, alla vigilia di Pasqua andò in scena la 26ma giornata di A (si disputò anche la 31ma di Serie B che registrò la sconfitta del Bari a Cesena per 4-1) resocontata puntualmente all'interno della popolare trasmissione televisiva "Novantesimo Minuto" con le immagini delle partite disputate. Esse si riepilogano nel seguente ordine: Juventus-Avellino 2-0, Lazio-Bologna 0-1, Inter-Cagliari 3-3, Ascoli-Perugia 1-0, Napoli-Pescara 2-0, Fiorentina-Roma 3-1 e Catanzaro-Torino 0-0.

0 commenti:

Posta un commento