Nasce l'ASD Bari Calcio, ma sul titolo irrompe Claudio Lotito

di NICOLA ZUCCARO. Una vigilia calda che introduce una settimana altrettanto bollente per il futuro del calcio a Bari, con i riflettori puntati su Palazzo di Città. Quì, entro giovedì 2 agosto il sindaco Antonio Decaro - supportato da una commissione di esperti - dovrà sciogliere la riserva sulla compagine societaria a cui affidare il titolo sportivo. 
Le 24 ore che separano dalla scadenza per l'invio delle disponibilità alla manifestazione di interesse pubblicata nei giorni scorsi sull'albo pretorio del Comune di Bari (ore 12.00 del 31 luglio) saranno decisive per capire se per l'acquisizione del titolo sportivo, si profilerà una volata o un volatone, con gli ultimi arrivi rappresentati anche da soggetti nazionali interessati a rilevare il Bari. 
Fra questi potrà essere della partita, Claudio Lotito. Il presidente della Lazio e proprietà della Salernitana (atteso per quest'oggi nel capoluogo pugliese), nelle dichiarazioni rilasciate nell'ultimo fine settimana, ha più volte manifestato il suo interesse verso il Bari, dicendosi pronto a incontrare il sindaco Decaro (con cui ha intrattenuto dei colloqui telefonici nei giorni scorsi) e a costituire una nuova Società. 
Ma, per tornare in ambito locale, è notizia della tarda mattinata odierna, la costituzione di una quarta società l'ASD Bari Calcio da parte dell'imprenditore di Manduria ed ex presidente del Taranto, Luigi Blasi.  
Si tratta della quarta compagine sociale di origine locale, che va ad aggiungersi alle 3 costituitesi nell'ultimo fine settimana. Un elemento in più per sostenere che i giochi relativi all'acquisizione del titolo sportivo, sono tutt'altro che chiusi e racchiusosi all'interno di un quadro in rapida quanto improvvisa e inattesa evoluzione.

0 commenti:

Posta un commento