Pozzebon-Floriano-Simeri, tridente per un Bari tornato vincente?

di NICOLA ZUCCARO - E' il 7' di Bari-Locri quando Pozzebon, intercettando il cross basso propiziato da Floriano, spinge in rete non solo la sfera del momentaneo 1-0, ma anche quella palla che segnerà la via del ritorno al successo dei galletti davanti ai 10.047 spettatori presenti al San Nicola (di cui 2.347 paganti e 7.680 abbonati per il dato di chiusura della campagna abbonamenti) nella gara di cartello della settima giornata di Serie D.

Una vittoria che, mancando dal 30 settembre, è stata ipotecata nel primo tempo con il 2-0 di Floriano e suggellata nella ripresa da Simeri (pallonetto in diagonale), per il definitivo 3-0. Esso, va ben oltre il valore numerico, sia per il gioco espresso (a tratti spumeggiante, a causa delle intermittenti incursioni offensive dei calabresi), sia per aver allontanato i fantasmi di una crisi che, dallo 0-0 contro la Turris, aleggiavano sullo stadio di via Torrebella.

Un quadro critico, evidenziato dall'assenza di un reparto avanzato capace di finalizzare una manovra offensiva, apparsa ancora poco lucida nel confronto con il Locri, ma che ha (ri)trovato, la via del goal. Un dettaglio di non poco conto che però dovrà trovare continuità anche in trasferta, a partire dalla trasferta in quel di Acireale.

Alle 14:30 di domenica 4 novembre i biancorossi affronteranno una compagine che, reduce dalla sconfitta per 3-2 in casa della Cittanovese, vorrà riscattarsi, mettendo il Bari in difficoltà alla pari del Marsala, come accennato in sala stampa da Pozzebon. Un aspetto sul quale, sta già lavorando mister Giovanni Cornacchini. Il tecnico biancorosso non ha nascosto,  nel post gara, la propria soddisfazione per un successo che ripaga egli e l'intero gruppo del duro lavoro svolto fino alla vigilia della gara che conferma il Bari in vetta alla classifica. Ma a +3 sulla Nocerina (neo seconda forza del torneo), a seguito del 2-1 interno e inflitto ai danni dell'Igea Virtus. 

0 commenti:

Posta un commento