Calcio. Conte: "Dobbiamo tirare fuori le unghie e far capire che i cavalli buoni si vedono all'arrivo"

MILANO - "Due anni fa, a dicembre, questo gruppo era in testa ed è finito in Champions all'ultima giornata, dovendo andare a vincere in casa della Lazio. Anche con Mancini si era partiti fortissimo. Gli alti e bassi sono questi: c'è uno storico che ci deve far drizzare le antenne, far tirare fuori le unghie e far capire che i cavalli buoni si vedono all'arrivo" ha dichiarato l'allenatore dell'Inter, Antonio Conte, in vista della sfida di campionato contro la Sampdoria.

"Oggi non siamo tra i favoriti, vedo Juventus e Napoli davanti a noi. La qualità del campionato quest'anno si è alzata. Lazio e Milan sono forti e dovremo lottare con tutte le nostre forze, vediamo quale sarà il nostro meglio. Solo andando avanti potremo catalogarci e capire che situazioni andremo ad affrontare. Non pensiamo che si arrivi con la bacchetta magica e si cambi in tutto. Il fatto di trovare voglia e disponibilità da parte dei calciatori fa stare più sereni me e i tifosi rispetto al passato, ma sappiamo che dobbiamo migliorare in tutto. Una o due vittorie non mi fanno cambiare pensiero. Ci dobbiamo rimboccare le maniche e lavorare duro, facendo il massimo per la nostra squadra. Giocare a Marassi è sempre insidioso. Loro sono una squadra organizzata, con un tecnico bravo come Di Francesco, il cui lavoro si vede. Dovremo fare molta attenzione perché sarà una partita difficile. E' la classica gara dove abbiamo tantissimo da perdere. Nessuno parte per perdere, nella nostra testa c'è la volontà ferrea di cercare la vittoria. Averne ottenute cinque di seguito è importante e sicuramente sono frutto del lavoro che stiamo facendo e della disponibilità dei ragazzi, ma al tempo stesso sono passate solo cinque giornate. Dobbiamo proseguire con la stessa volontà e voglia, migliorando per dare continuità nei risultati. E' importante avere continuità di risultati se vuoi essere protagonista. Bisogna evitare gli alti e bassi. Per diventare una squadra forte bisogna dare certezze e determinate sicurezze: abbiamo un percorso davanti a noi e stiamo cercando di migliorare soprattutto sotto questo punto di vista".

0 commenti:

Posta un commento