Visualizzazione post con etichetta Pallavolo. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Pallavolo. Mostra tutti i post

Volley serie B. Mercato: Giuseppe Rossetti saluta la POG


La POG saluta e ringrazia Giuseppe Rossetti: dopo sei stagioni trascorse a difendere la maglia biancorossa, l'ormai ex numero 8 saluta Grassobbio per dedicarsi ad altri impegni investendo meno tempo nel volley.

"Da qualche giorno mi sto allenando con una squadra di serie C locale – racconta lo stesso Rossetti – dove ho trovato vecchie conoscenze e, miei impegni permettendo, potrei giocare con loro qualche partita di campionato. Durante l’estate ho ricevuto alcune offerte da squadre fuori provincia ma ho voluto impegnarmi in altri sport, dedicando meno tempo alla pallavolo. In questi anni la POG è cambiata molto: il punto forte di questa società è sempre stata la sinergia fra giocatori, il venire trattati tutti allo stesso modo. L’impegno in un campionato molto più complicato di ciò a cui eravamo abituati ha comportato l’innesto di giocatori 'esterni' e ha fatto sì che alcune dinamiche interne a cui ero abituato venissero meno".
Giuseppe parla poi dei suoi ricordi in maglia biancorossa: "L’anno più bello è stato quello della promozione dalla C alla B, non soltanto per il salto di categoria quanto per il bel gruppo che si era formato. Sicuramente anche esordire in serie B è stato qualcosa di unico, soprattutto considerando il livello del gioco visto in alcuni palazzetti. Vorrei ringraziare tutti i miei ex compagni – con molti di loro ho creato un forte legame di amicizia – oltre che gli allenatori, Gigi e Flavio, due persone di cuore, e l’intera dirigenza".
La POG Volley Grassobbio, dal canto suo – nel ringraziare Giuseppe per l'impegno e la dedizione profusi in campo dal primo all’ultimo giorno – gli augura tutto il meglio per il suo futuro sportivo, professionale e personale.

Volley SerieB. Mercato: la POG saluta Luca Zambelli


Incrociatesi nuovamente dopo un addio già ufficializzato, le strade della POG e di Luca Zambelli tornano a separarsi; il giocatore non farà infatti parte della rosa in vista della stagione 2020/2021. Chiamato a stagione in corso per dare una mano alla squadra visto e considerato l’infortunio di Vavassori, Zambelli non ha esitato a tornare ad indossare la maglia biancorossa mettendosi a disposizione di coach Carrara nel ruolo di palleggiatore.

"Nonostante alti e bassi vissuti nelle mie quattro stagioni a Grassobbio – racconta Luca – non ho potuto rifiutare questa chiamata. Il mio carattere mi ha sempre spinto ad accettare nuove sfide, e anche per questo mi sono messo a disposizione per aiutare la POG in un periodo molto delicato sia per via dell’infortunio di Enrico Vavassori sia per una non ottimale posizione in classifica. Questa maglia è sinonimo di collaborazione, di spirito di squadra: due principi che da sempre la contraddistinguono. Fino a quando questi valori verranno prima degli individualismi, io sarò sempre pronto a mettere in campo il mio agonismo e la mia tenacia. In bocca al lupo a tutti per la prossima stagione!".
La POG Volley Grassobbio, dal canto suo – nel ringraziare Luca per la disponibilità e l'impegno mostrati nei confronti della squadra e della società – gli augura tutto il meglio per il suo futuro professionale e personale.

Sport e sicurezza: il campione della pallavolo Ivan Zaytsev testimonial per Bauerfeind Italia


ROMA. Sarà ancora Ivan Zaytsev il volto della Bauerfeind per l’Italia. Lo Zar della pallavolo sarà infatti il protagonista della nuova campagna pubblicitaria all’insegna della sicurezza nello sport, a partire da settembre 2020.

Fuoriclasse della pallavolo nazionale e internazionale, Ivan Zaytsev è figlio d’arte: il padre, Vjaceslav Zaytzev, è stato campione olimpico della nazionale russa. Ivan a 16 anni giocava già in Serie A1 e a 20 anni riceveva la prima convocazione nella Nazionale Italiana di Pallavolo; ad oggi Ivan Zaytzev conta oltre 190 presenze con la Nazionale maggiore, una medaglia di bronzo e una d’argento ai Giochi Olimpici, una medaglia d’argento alla Coppa del Mondo 2015 e altrettante medaglie nei Campionati Europei del 2011, 2013 e 2015, nella World League e nella Champions League.

La passione e la determinazione di Ivan Zaytsev sono guida e ispirazione ogni giorno per migliaia di giovani pallavolisti, e proprio per questo impersona perfettamente la filosofia Bauerfeind, che racchiude nel suo payoff "Motion is Life" il senso della propria vision e del proprio lavoro. Per Bauerfeind il movimento è salute: per questo i presidi ortopedici Bauerfeind si rivelano particolarmente efficaci nel favorire la libertà di movimento necessaria, donando guida e supporto a chi ha subito traumi o ha necessità di prevenirli. Per tornare a muoversi in tutta sicurezza e ritrovare con forza e determinazione la propria libertà di movimento.

Leader mondiale nella produzione di ausili medici, Bauerfeind è uno dei brand più amati dagli sportivi di tutto il mondo per il vasto assortimento di soluzioni come ginocchiere, tutori, bendaggi attivi, calze sportive e plantari, fra i più evoluti e performanti oggi disponibili sul mercato internazionale.

Dal 2017 sponsor della Federazione Italiana Pallavolo (FIPAV) e valido supporto per tutti gli atleti delle Squadre Nazionali della Federazione Italiana di Pallavolo, Bauerfeind Italia conferma ancora una volta la propria collaborazione con il campione Ivan Zaytsev, "volto" del brand per l’Italia ormai dal 2016.

"Ivan è un vero campione sia in campo che fuori: deciso e determinato nel raggiungimento dei risultati, è un atleta professionista tenace e leale, qualità che gli hanno assicurato un successo di pubblico fuori dal comune" afferma Carlo Sabato, Direttore Generale di Bauerfeind Italia "Come atleta professionista sceglie sempre il meglio sia in allenamento che in gara e come molti altri campioni in tutto il mondo ha scelto Bauerfeind per garantire sicurezza alle sue performance".

Volley. ASD Il Gladiatore: arriva l’opposto Fabio Anatrella


Un giocatore giovane, dalle impressionanti doti fisiche ed atletiche, che, negli ultimi anni, ha saputo imporsi con tenacia nel panorama sportivo, rivelandosi uno dei migliori nel suo ruolo in Campania. All’attivo Anatrella vanta una seria C stravinta con la casacca del SACS. Le soddisfazioni ottenute non hanno fermato la fame di crescita e di successi personali del pallavolista, convintissimo nell’accettare una sfida completamente nuova che lo vede uscire dall’habitat in cui è cresciuto per approdare in "terra straniera".

Presupposti importanti che hanno spinto Anatrella a vestire, per la prima volta, i panni da Gladiatore, sposando il progetto propostogli dalla coppia Chianese-Laudato. La società, da parte sua, in totale accordo con Mister Colarusso, si è giocato l’all-in sul ragazzo, convinta che con le sue indubbie capacità tecniche, atletiche e caratteriali, potessero rappresentare lo step up necessario per il raggiungimento degli obiettivi stagionali prefissati.

"Per me accettare l’offerta del sodalizio capuano è stato semplice ed esaltante allo stesso tempo – afferma emozionato il nuovo acquisto –. Sin dallo scorso aprile, quando ormai il campionato era stato decretato chiuso per cause di forza maggiore, la società mi ha cercato con piacevole insistenza. La trattativa è decollata subito, poiché, nel progetto che mi hanno proposto, ho ritrovato la stessa serietà, determinazione e voglia di vincere che mi contraddistinguono da sempre. I miei obiettivi personali e quelli della società combaciano alla perfezione. A coronare le ottime premesse, la possibilità di lavorare un anno intero con il coach Colarusso può essere la svolta definitiva per raggiungere la consacrazione. Il gruppo che trovo è solido, coeso e forte. Sono davvero entusiasta e non vedo l’ora di dare il mio contributo. Sono sicuro che ci divertiremo da morire, ma per farlo è importante una sola cosa: vincere!".

Volley Serie B. Mercato: la POG Volley Grassobbio saluta il libero Simone Menichini

(POG Volley Grassobbio)
Le strade della POG e di Simone Menichini si separano: l'ormai ex giocatore biancorosso non farà parte della rosa a disposizione di coach Carrara e del vice Rota per la stagione 2020/2021 poiché ha deciso di intraprendere una nuova esperienza di vita.

"Per motivi di studio e di lavoro andrò in una città europea" racconta Simone, che poi aggiunge: "Bruxelles? Madrid? Porto? Ancora non so quale sarà la mia meta, la sola cosa certa è che partirò e che mi aspettano due anni nell'ambito delle arti contemporanee".

Come già annunciato nelle scorse settimane sarà Cristian Gherardi – libero classe '94 ex Gorlago e Scanzo – a prendere il posto di Menichini nella rosa biancorossa andando a formare, insieme a Gurioni, la coppia di liberi che si giocheranno una maglia da titolare nel sestetto iniziale.

La POG Volley Grassobbio – nel ringraziare Simone per il contributo e l'impegno profuso dal primo all'ultimo giorno, in linea con la filosofia della società – gli augura tutto il meglio per il suo futuro sportivo, professionale e personale.

Volley casertano: Progetto Giovani pronto a ripartire


L’annata 2019/2020, conclusasi bruscamente a causa della triste vicenda Covid-19, è stata, comunque, portatrice di messaggi più che incoraggianti sullo stato di salute del progetto sportivo. Vitalità, collaborazione e, soprattutto, successo sono i fattori che hanno caratterizzato il percorso sinora affrontato assieme.

"Tutte le squadre affiliate hanno raggiunto i traguardi prefissati - si legge in una nota diffusa a mezzo stampa a firma delle componenti del consorzio - e, se il mondo non si fosse fermato, probabilmente all’orizzonte ci sarebbero state nuove gioie, frutto dell’arduo lavoro di chi si è dedicato anima e corpo all’ottenimento dei risultati. La grande complicità del gruppo ha occupato un ruolo importantissimo nello svolgimento delle attività".
È noto che per la stagione agonistica 2020/2021, le fila del consorzio si allargheranno, consentendo a nuove realtà di inserirsi. Numerose società hanno palesato il loro interesse concreto per un progetto che fa della serietà e dell’efficienza due punti cardine indiscutibili.
"Il consorzio si sta, sempre più, consolidando sul territorio, imponendosi come un’entità singola in cui gli interessi dei suoi componenti sono salvaguardati e tutelati - riporta il documento -. Lo sforzo comune conduce a successi condivisi da tutti i partecipanti. Non mancheranno novità importanti, rimanete connessi tramite la nostra pagina per essere informati. Insieme siamo più forti".

Pallavolo. Zaytsev: "Vorrei vincere lo scudetto con il Modena e l'oro alle Olimpiadi di Tokyo"

(Ansa)
"Sto cercando di farmi trovare pronto per vincere lo scudetto col Modena e per le Olimpiadi di Tokyo" ha dichiarato il pallavolista del Modena, Ivan Zaytsev. 

"Non sono abituato a rimanere così tanto tempo a casa ma ne approfitto per stare con i miei figli. Vorrei però finire il campionato: siamo uno dei pochi sport che in un mese, un mese e mezzo potremmo chiudere la regular season e mettere giù una griglia play-off per assegnare il titolo. Darebbe una spinta dal punto di vista economico e l’entusiasmo delle persone che vedrebbero a vedere le partire sarebbe enorme. Ho tre anni di contratto a Modena, più blindato di così non si può. Questa è una piazza particolare, è difficile descrivere il turbine di emozioni che le persone da fuori non capiscono e non comprendono. Si respira un’aria carica di emotività, di storia e il mio sogno è riportare lo scudetto a Modena per condividere questa gioia con tutta la gente. Mi raderei la testa per vincere lo scudetto al PalaPanini. Sto sognando Tokyo da quella maledetta finale di Rio, le sensazioni di quel torneo hanno plasmato la base della nazionale di questi anni e anche se siamo un po’ più vecchietti rispetto alle ragazze, contiamo sull’esperienza e sogniamo la rivincita. Un torneo come quello di Rio sarebbe il massimo. Aspetteremo un altro anno, avremo un anno in più sul passaporto non ci lamentiamo. Chi vorrei in finale a Tokyo? Col Brasile c’è il dente avvelenato ma sarebbe bello trovare anche gli Usa visto che storicamente ci va bene contro di loro" ha dichiarato ancora lo schiacciatore Ivan Zaytsev s Sky Sport 24.

'Chorus Volley - Bergamo Academy' scende in campo e supera ogni aspettativa

Una prima fase di campionato oltre le aspettative quella che ha visto coinvolte le quattro squadre della Chorus Volley – Bergamo Academy, l’innovativo progetto nato con l’obiettivo di valorizzare la pallavolo bergamasca e le sue atlete, che stanno disputando la prima stagione dei campionati di categoria e giovanili 2019/2020 FIPAV in quattro diverse categorie: Serie B2 e Under18, Serie C e Under 16 ECC, 1° Divisione e Under 16 e 2° Divisione e Under 14 ECC.
Alla vigilia della sosta natalizia, nei campionati giovanili (Under 18, Under 16, Under 14), le squadre Chorus Volley – Bergamo Academy guidano al primo posto le classifiche generali avendo conquistato nel complesso 25 vittorie a punteggio pieno e due match vinti al tie break.
Una carica che si ritrova anche nei campionati di categoria che procedono meglio di quanto previsto all’esordio dallo staff tecnico, infatti la Serie B2 guidata da mister Atanas Malinov è sempre più vicina alla zona playoff con il 4° posto in classifica. Qualche difficoltà in più invece per le atlete più giovani di Chorus Volley - Bergamo Academy, la serie C di Dall’Angelo e Peruta, la I° divisione di Sciarra e Innocenti e la II° divisione di Dall’Angelo e Riboli che, per scelta societaria, scendono in campo scontrandosi con pallavoliste più grandi in termini di età e di esperienza chiudendo l’andata rispettivamente in 11°, 9° e 11° posizione. Un confronto duro che le atlete stanno superando conquistando partita dopo partita punti importanti in chiave salvezza.
Un percorso di crescita che coinvolge e appassiona non solo le atlete di Chorus Volley – Bergamo Academy che quotidianamente seguono sessioni di training molto impegnative, ma anche lo staff tecnico che attraverso l’analisi costante dei risultati costruisce il piano di allenamento in sinergia con una strategia di lavoro che si focalizza sul miglioramento sia della squadra che delle singole atlete con l’obiettivo di potenziarne le capacità e migliorarne le prestazioni in campo.
"Abbiamo la fortuna di avere uno staff molto coeso e unito che condivide tutte le strategie di lavoro" sostiene Danilo Finazzi, Direttore Sportivo di Chorus Volley – Bergamo Academy "Abbiamo avuto ottimi feedback in proposito, sia rispetto alla qualità dello staff tecnico che alla preparazione delle atlete.  anche da parte dell’allenatore federale nazionale Nino Gagliardi in occasione del progetto “L’Italia siete voi” che ci ha visti coinvolti come unica società del territorio bergamasco. Questo è per noi motivo di grande orgoglio e spinta a continuare in questa direzione".
La stagione continua ricca di appuntamenti per le quattro squadre di Chorus Volley – Bergamo Academy che durante la pausa natalizia dal campionato FIPAV saranno impegnate sui campi dei più importanti tornei federali. Infatti, l’Under 14 disputerà il Moma Winter Cup Anderlini a Modena il 27,28 e 29 dicembre mentre il 28 dicembre l’Under 16 Azzurra sarà ospite a Novara per tornare in campo il 04 e 05 gennaio 2020 nel torneo di Boario che verrà giocato anche dall’Under 18. A chiudere il ciclo di partite natalizie, sempre nei primi giorni del 2020 e precisamente il 04, 05 e 06 gennaio, sarà l’Under 16 Bianca impegnata sul campo della Eagle Cup di Lecco.
"Obiettivo primario dell’andata di questo campionato 2019/2020 era quello di scendere in campo con la voglia di dimostrare le capacità delle nostre ragazze, lavorare bene e iniziare a raccogliere i primi risultati nella fase di ritorno" afferma Gianpaolo Sana, Presidente Chorus Volley – Bergamo Academy "Da questo primo bilancio possiamo dire, non solo di aver centrato il nostro primo obiettivo, ma anche di aver superato le nostre aspettative. Da ora iniziamo a costruire i prossimi sei mesi".  

Volley. Chorus Volley – Bergamo: 52 atlete pronte a scendere in campo per il campionato 2019/2020

Sono state presentate al Museo del Falegname Tino Sana di Almenno San Bartolomeo le quattro squadre che compongono Chorus Volley – Bergamo academy, l’innovativo progetto tutto bergamasco nato per la valorizzazione della pallavolo e delle sue atlete, che disputeranno il campionato 2019/2020, la prima stagione della neo società bergamasca.
Un progetto ambizioso che nasce dalla volontà di incentivare la crescita dei talenti del nostro territorio promuovendo questo sport nel settore giovanile con trasparenza, competenza e professionalità e che si fonda sulla collaborazione tra 8 società sportive bergamasche (Lemen Volley, Brembo Volley Team, Martinengo Volley, Scanzorosciate Pallavolo, Usf Virtus Ponti Sull’isola, Volley Excelsior Bergamo, Seriana Volley Albino e Polisportiva Brembate Sopra) unite per favorire la crescita delle giovani sia a livello scolastico che sportivo con il proposito di raggiungere alti livelli, anche sul panorama nazionale.
"Obiettivo primario è aiutare le atlete a coltivare, in campo e fuori, valori etici, sportivi, sociali e culturali grazie ad un progetto tecnico/educativo agonistico che cammini pari passo con l’ambito scolastico in un network di contatti e servizi a disposizione di ragazze e famiglie" afferma Gianpaolo Sana, Presidente Chorus Volley – Bergamo academy.
Una rete che ha portato nei mesi estivi alla selezione di 52 atlete dai 13 ai 17 anni provenienti dalle 8 società fondatrici per formare le squadre che giocheranno il campionato FIPAV in quattro categorie di altissimo livello: 15 atlete per la Serie B2 Under18, 12 in Serie C Under 16, 10 pallavoliste per la 1° Divisione Under 16 e la 2° Divisione Under 14 che conta 15 ragazze.
A seguire la preparazione atletica delle singole atlete, con a capo della direzione sportiva Danilo Finazzi, uno staff tecnico accuratamente selezionato e competente composto dalle coppie: Atanas Malinov e Kamelia Arsenova (Serie B2 Under18 in collaborazione con Lemen Volley), Matteo Dall’Angelo e Marta Peruta (Serie C Under 16), Luca Sciarra e Luca Innocenti (1° Divisione Under 16) e Matteo Dall’Angelo e Luigi Riboli (2° Divisione Under 14).
"Non sarà facile imporsi sulle avversarie" afferma Matteo Dall’Angelo, Direttore Tecnico ed allenatore di Chorus Volley – Bergamo academy "Le atlete sono molto più giovani rispetto alle pallavoliste che giocano in queste categorie, ma con il programma di allenamento pianificato e la passione delle nostre ragazze scenderemo in campo con tutta la determinazione per fare il massimo".
Si inaugura così la prima stagione di Chorus Volley – Bergamo academy. Quattro squadre disposte a combattere punto dopo punto, un palmares pronto ad accogliere i primi riconoscimenti e un’intera provincia a fare il tifo.

Lutto nel volley italiano: addio a Sara Anzanello

E' scomparsa oggi a soli 38 anni, dopo una lunga battaglia, Sara Anzanello. L'Anzanello, nel 2013, durante l’avventura in Azerbaigian all’Azerreyl Baku, viene ricoverata a Milano per essere sottoposta a un trapianto di fegato. L’intervento riesce e nel 2014-2015 torna nel mondo della pallavolo lavorando come supporto team manager per il Club Italia, impegnato in Serie A2 . Nella stagione seguente torna in campo a Novara, in B1 ma la stagione successiva si ritira. 
Oggi la brutta notizia che ha scosso tutto il mondo della pallavolo italiana. Sui profili social delle giocatrici sono iniziati i messaggi d’affetto verso una compagna che non si è mai tirata indietro per gli altri. 
"Non ci sono parole in questi momenti. Anza, sarai sempre nel cuore" il ricordo di Nadia Centoni. Una carriera ricca di soddisfazioni con 3 Coppe Italia, 2 Supercoppa e 1 Coppa Cev oltre a una Coppa del Mondo nel 2007 e 2011.

Pallavolo: l'Italvolley femminile non ce la fa: la Serbia è campione del mondo

L'Italvolley femminile non ce la fa: al 5° set  si infrange il sogno di vincere il secondo titolo mondiale della propria storia. Nella finale iridata di Yokohama le azzurre cedono al tie-break 3-2 alla Serbia con parziali di 21-25, 25-14, 23-25, 25-19, 15-12.

Pallavolo, l'Italvolley femminile in finale mondiale: sfiderà la Serbia

Grande soddisfazione per la pallavolo nazionale femminile: l’Italvolley di Davide Mazzanti ha battuto la Cina nella seconda semifinale del Mondiale giapponese e quindi è in finale.

Contro le cinesi Malinov e compagne hanno vinto un’autentica battaglia, chiudendo il discorso al tie break trascinate da una Egonu straordinaria.

Sabato 20 ottobre, dunque, le azzurre si giocheranno il titolo contro la Serbia.

Mondiali Pallavolo: l'Italia batte la Polonia ma è fuori

Nulla da fare per l'ItalVolley: la nazionale italiana di pallavolo supera 3-2 i campioni in carica della Polonia, ma non basta per mantenere vivo il sogno iridato. Serviva, infatti, un successo netto per 3-0, invece la Polonia ha aggredito subito dal primo punto vincendo un importantissimo primo set che la lancia in semifinale contro gli Stati Uniti; mentre per gli uomini di coach Blengini c'è solo la soddisfazione di chiudere la propria avventura al Pala Alpitour di Torino con un successo, anche se inutile, contro i campioni del Mondo.

La Polonia si porta sul 7-3 grazie a tre ace alla battuta di Kurek. Si arriva al primo time out tecnico con i nostri avversari sul +4 (8-4). Sul servizio di Juantorena gli azzurri si riportano a -1 (8-7) con un ace ed un punto di Zaytsev. Lo "zar" trova il punto del 9-8, ma subito la Polonia si riporta sul +2; quindi Mazzone senza il muro avversario, schiaccia fuori. Un bagger sbagliato di Zaytsev regala il 13-8 ai nostri avversari e Blengini chiama time-out. Prende il largo la Polonia al secondo time-out tecnico sul +7 (16-9). Divario che sale fino al 18-10. Un errore in battuta di Giannelli consegna il 20° punto ai nostri avversari. Ancora un errore in battuta, questa volta di Juantorena per il 22-14 per i polacchi. Il muro vincente di Nowakowski consegna il punto del set che vale la semifinale mondiale per i campioni in carica; mentre per l'Italvolley è la fine del sogno.

Polonia che con tutte le seconde linee in campo si porta sul 4-1 in apertura di secondo set, con gli azzurri che si rifanno sotto e con Jantorena trova il primo vantaggio (5-4). Italia avanti di tre al time-out tecnico e di 7 al secondo. Ace dello "zar" in battuta per il 18-10. Lanza sigla il punto del 24-20; ma Zaytsev mette fuori la battuta. Ed è ancora Filippo Lanza a mettere a terra il punto che vale il set. Nel terzo set ancora Italia avanti che con un muro vincente va sull'8-6 al primo time-out tecnico. Poi i polacchi mettono 4 punti di fila e si portano avanti. Punteggio che torna in parità sull'11-11. Poi i campioni in carica prendono il largo e chiudono il set sul 25-19. Nel terzo equilibrio fino all'8-8. Azzurri avanti 16-12 al secondo time out tecnico. Un ace di Zaytsev chiude il punto del 2-2 (25-17).

Nel tie break Italia avanti 10-8; quindi sul 13-9. Candelaro mette a terra il primo match ball. Ma Zaytsev serve sulla rete. Il punto decisivo è di Davide Candelaro. 

Pallavolo. Jet Log Bitonto sconfitto per 3-1 dal New Volley Torre

BITONTO. Il girone di ritorno è appena cominciato, ma per la Jet Log Bitonto il cammino appare subito in salita.

Dopo la sconfitta rimediata il 4 febbraio in casa delle favoritissime dell’ASD Magik Copertino, le ragazze di mister Francesco De Robertis hanno perso anche la prova contro il New Volley Torre.

Domenica scorsa, infatti, tra le mura amiche della palestra della scuola media "De Renzio", le bitontine hanno subito un 1-3 (28-26, 19-25, 17-25, 17-25), fallendo di fatto il test importante per provare ad agguantare l’ottavo posto in classifica e allontanarsi dalla zona playout.

Contro le brindisine, distanti un solo punto, si doveva davvero far di più. La Jet Log, pur brava ad impensierire le avversarie, si è mostrata in realtà arrendevole alle prime difficoltà. Anche nel primo set, l’unico vinto.

In campo in regia Daniela Paparella, neo acquisto della Jet Log a seguito del grave infortunio di Nicla Marzano. Opposta Angela Stufano, in banda Rosy Stufano e Rutigliani, al centro Fiore e Fornelli e Masciale libero.

Le ragazze dominano la prima parte del parziale portandosi addirittura a +7. Le brindisine però non si arrendono e, approfittando delle distrazioni delle bitontine, pareggiano i conti sul 17-17. Da Pisa rileva Stufano A. per qualche scambio, ma non sortisce l’effetto sperato. La battuta insidiosa di Paparella prova a risollevare la squadra, ma la Jet Log fallisce ben 3 palle set. Riuscirà ad avere la meglio solo sul 28-26.

Equilibrato l’avvio del secondo parziale. Alla prima fuga delle brindisine, risponde Rosy Stufano con una serie incredibile di attacchi vincenti. Ma non basta. Complice il buon turno in battuta della palleggiatrice Merco, il New Volley Torre prima riagguanta le padrone di casa sul 17 pari, poi vince il set con il punteggio di 19-25.

17-25 è invece il risultato degli ultimi due set. Le bitontine non riescono più a brillare e si arrendono. De Robertis tenta anche le carte Volpe e Da Pisa in campo per Paparella e Stufano A. dalla fine del terzo set e per tutto il quarto.

Le brindisine possono quindi festeggiare i tre punti conquistati, mentre al Bitonto non resta che leccarsi le ferite. Fermo a 14 punti conferma la sua nona posizione.

Domenica una nuova sfida ardua attende la Jet Log. A Cutrofiano si scontrerà con il Cuore di Mamma Magic, attualmente decimo a pari punti con le bitontine.

Pallavolo maschile: il 27 e 28 gennaio a Bari le finali della Coppa Italia Serie A

BARI. È stata presentata mercoledì 17 gennaio, a Palazzo di Città, la sessione finale della 40° edizione della Coppa Italia Serie A di pallavolo maschile che si svolgerà nel PalaFlorio di Bari il 27 e 28 gennaio. La manifestazione sportiva, che ha come title sponsor Del Monte, prevede la partecipazione di sei squadre: quattro per la finale di SuperLega (Cucine Lube Civitanova e Azimut Modena impegnate nella prima semifinale di sabato e Diatec Trentino e Sir Safety Conad Perugia nella seconda) e due per la finale di Serie A2 (Ceramica Scarabeo GCF Roma e Caloni Agnelli Bergamo).

All’incontro con la stampa sono intervenuti l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli, l’ad della Lega pallavolo Serie A Massimo Righi, il vicepresidente Fipav Giuseppe Manfredi e il presidente FIPAV Puglia Paolo Indiveri.

"Questo è l’anno della grande pallavolo a Bari" ha dichiarato Pietro Petruzzelli "Di questo voglio ringraziare la Lega Pallavolo Serie A per aver scelto la nostra città per le finali di Coppa Italia e la FIPAV per aver voluto portare qui i mondiali di pallavolo maschile, in programma a settembre. Nel corso di questa stagione stiamo già assaporando l’atmosfera del volley di alto livello ospitando la squadra di Castellana che gioca in Serie A. Perciò siamo pronti a goderci questa straordinaria manifestazione sportiva, la prima dell’anno per quanto riguarda la pallavolo in città che, al pari di tutte le altre in programma in questo 2018, rappresenta un momento turistico di grande richiamo per gli appassionati e gli sportivi, oltre a una vetrina straordinaria per la città di Bari perché l’evento sarà trasmesso in tutto il mondo".

"La finale di Coppa Italia" ha detto Giuseppe Manfredi "è uno dei due grandi eventi che stiamo organizzando a Bari. Questa è una terra dove la pallavolo è molto amata e seguita. Ad esempio, qualche giorno fa a Martina Franca, per la qualificazione europea di un campionato juniores, il palazzetto è stato riempito da 2.000 spettatori, numeri impressionanti ottenuti nella regione dove il volley maschile cresce più che nelle altre regioni. Il 27 e 28 gennaio assisteremo alle esibizioni dei migliori atleti di SuperLega, in attesa dei mondiali maschili in programma a settembre".

"Sono molto emozionato" ha aggiunto Paolo Indiveri "perché si tratta del primo grande evento che seguirò da presidente regionale della federazione. Per questo ringrazio l’amministrazione comunale per il supporto che ha offerto da subito in occasione delle finali di Coppa Italia e degli altri appuntamenti pallavolistici programmati, come i mondiali maschili e l’organizzazione di una della finali delle nazionali giovanili".

"Siamo venuti qui perché è una regione con grandi tradizioni e una storia importante nella pallavolo" ha concluso Massimo Righi "La Puglia costituisce l’unico caso in Italia per la prevalenza di uomini rispetto alle donne nella pratica del volley. Ciò significa che qui si lavora bene con le scuole, le associazioni sportive e le varie strutture e istituzioni. Peraltro, questa è la regione che conta sei squadre in serie A, tra campionato maschile e femminile. Perciò, per noi è fondamentale portare a Bari le finali di Coppa Italia, che faranno da preludio ai mondiali. Ormai il PalaFlorio è quasi tutto esaurito, a dimostrazione dell’entusiasmo attorno a un evento che vedrà sul campo una squadra vice campione del mondo, una vice campione europea, quella italiana più titolata degli ultimi 10 anni e la formazione con più titoli in assoluto nel nostro campionato". 

Volley: sabato 18 febbraio 2017 prima trasferta laziale per la Pharma Volley Giuliani Bari

Prima trasferta in terra laziale per la Pharma Volley Giuliani Bari nel 17° turno della B2 femminile (girone H). Sarà la Pallavolo Minturno ad ospitare le ragazze di coach Sarcinellasabato 18 febbraio alle 17 nel Palazzetto dello Sport di Marina di Minturno, in provincia di Latina (via Cristoforo Colombo 15). All’andata l’incontro fece registrare il primo successo stagionale per la Pvg, vittoriosa per 3-0 contro il team allenato da Roberto Ciufo; in classifica, oggi, le due squadre sono all’ottavo (Pvg) e nono posto (Minturno), seppur divise da ben otto punti.
Binetti e compagne attraversano un un buon periodo di forma, come hanno potuto verificare sulla propria pelle Libera Virtus Cerignola e Asem Bari, le ultime due “vittime” del nuovo corso giallonero. La remuntada nei confronti del gruppo di testa del girone è appena iniziata e le baresi non hanno alcuna intenzione di fermarsi ora. Per Minturno nelle ultime settimane, una vittoria contro il fanalino di coda Dannunziana Pescara e una sconfitta per 3-1 ad Orsogna; intanto, rispetto al match di andata, il roster laziale ha perso il libero Vacca e la laterale Alessia Ameri acquisendo al loro posto Simona Pinto e la schiacciatrice romana Ilaria D’Angelo. Completano il sestetto, l’altra banda, il capitano Francesca Verona, la diagonale palleggiatrice-opposta composta da Petrelli e Trocciola, le centrali Gargiulo e Montanaro.
Minturno-Pvg sarà arbitrata da Emanuela Guglielmi e Catia Di Camillo.
Nella 17a giornata, anche Manfredonia-Orsogna, Grotte di Castellana-Pescara, Brindisi-Sabaudia e Cisterna-Cerignola; turno di riposo per Asem Bari.
Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pharma Volley visitate il profilo facebook PVG Pharma Volley Giuliani – Asd Anderlini Triggiano e il sito della società www.pharmavolleygiuliani.altervista.org.

World League: Italia conquista il bronzo, oro alla Russia


Redazione - L'Italia, dopo un digiuno di nove anni, torna sul podio della World League di pallavolo (l'ultima volta era stata d'argento a Roma, nel 2004, perdendo la finale contro il Brasile), grazie al successo per 3-2 (21-25, 25-21, 25-20, 21-25, 15-7) sulla Bulgaria, nella finale per il terzo posto a Mar del Plata in Argentina. Si è così ripetuta la sfida dei Giochi di Londra e il successo degli azzurri che, anche in quella circostanza, conquistarono la medaglia di bronzo.

Nella finalissima la Russia, oro a Londra lo scorso anno, ha battuto il Brasile 3-0 (25-23, 25-19, 25-19). E' la quarta volta che la nazionale russa vince la World League, contro i nove titoli brasiliani.