Calcio: Cissè-Improta, neo coppia gol del Bari?

di NICOLA ZUCCARO. Due reti - di cui una per tempo - firmate da Cissè e intervallate dal 2-0 realizzato da Improta (quest'ultimo alla su...

Calcio: Cissè-Improta, neo coppia gol del Bari?

di NICOLA ZUCCARO. Due reti - di cui una per tempo - firmate da Cissè e intervallate dal 2-0 realizzato da Improta (quest'ultimo alla sua quinta segnatura, lungo questo primo scorcio del Campionato), è quanto basterebbe (il condizionale è d'obbligo, in attesa di ulteriori conferme) per sostenere che il Bari potrebbe avere in sua dote, una coppia del goal capace di poter fare la differenza sia nei confronti dei tandem d'attacco delle altre compagini della Serie B 2017-18, sia con gli altri attaccanti biancorossi, quali Nenè, Galano, Brienza e Floro Flores. Un elemento che, se associato ai miglioramenti intravisti nella gara contro la Ternana (vinta per 3-0) potrebbe rappresentare ai pochi tifosi presenti al San Nicola nel pomeriggio di sabato 23 settembre 2017 la garanzia di un Bari che pur in crescita lenta e graduale, e anche per carenze strutturali, in questa stagione calcistica c'è, a partire dai 2 attaccanti menzionati e ai quali potrebbe essere affidata l'eredità di altre coppie del goal (Iorio-Serena o Protti-Tovalieri) che hanno scritto pagine memorabili degli almanacchi biancorossi. 

Calcio. Di Francesco: "Questa Roma è basata sul collettivo"

ROMA - "Questa Roma è basata sul collettivo: quando si fa una squadra l’allenatore è fondamentale e io credo molto nel collettivo" ha dichiarato l'allenatore della Roma Eusebio Di Francesco alla vigilia dell'anticipo di campionato all'Olimpico contro l'Udinese.

"I giocatori fanno vincere le partite, ma se lo fanno stando insieme è molto meglio. Io sono qui per allenare la Roma, non per me stesso: mi sento integrato al percorso di crescita dei questa squadra. Tutto quello che c’è attorno cerco di farmelo scivolare addosso. Questa è la forza che serve per allenare in questo ambiente. Il mio rapporto con la gente per me è ottimo, sento tantissimo affetto da parte di tutti, sia fuori sia dentro Trigoria. Tutte le partite nascondono delle insidie. Dobbiamo avere lo stesso atteggiamento mostrato con Verona e Benevento, come predisposizione di squadra, come voglia di giocare insieme, come determinazione. Servirà partire con la stessa forza, anche perché  questa Udinese ha valori superiori alla classifica che occupa ed un allenatore molto bravo nel preparare le partite. Credo di allenare una squadra che può competere con Juventus e Napoli. Loro hanno dimostrato sinora di avere più continuità, noi abbiamo cambiato tanto ma stiamo recuperando consapevolezza, cosa che mancava. Vincere senza prendere gol ci deve dare forza. Spero che si parli di percorso di crescita, che ci avvicini ancora di più a Juve e Napoli". 

Calcio a 5: Olympique Ostuni torna a giocare al "Gentile" e ospita la Win Time

OSTUNI (BR). Dopo lo stop casalingo nel turno infrasettimanale martedì scorso ad Andria, la formazione dell’Olympique Ostuni tornerà a calcare le tavole del pala "Vito Gentile" sabato 23 settembre 2017 alle ore 18, ospite della formazione del presidente Daniele Andriola, la Futsal Win Time.

Obiettivo principale per i ragazzi di Christian Greco dimenticare la sconfitta e ritornare a fare punti davanti al proprio pubblico, proprio come ha sottolineato nel pre gara mister Greco: "Dopo l’allenamento di ieri posso dire che Andria è alle spalle. La squadra è carica e pronta a riprendere il proprio cammino. Ogni partita è storia a se, affrontiamo una squadra validissima con giocatori che conosciamo molto bene. L'ennesima battaglia in cui mettere il coltello tra i denti".

Pronto anche per la nuova sfida anche Gianvito Lacarbonara che afferma: "La sconfitta arrivata Martedì ad Andria ci ha fatto capire che questo è un campionato dov'è nessuna squadra vincerà partite a mani basse in questo campionato che a mio dire è il più equilibrato da 4 anni a questa parte. La cosa positiva è che torniamo subito in campo a casa nostra e abbiamo voglia di riscattarci dopo lo scivolone di martedì. Sappiamo di affrontare una buona squadra come quella del Latiano formata da giocatori esperti ma non possiamo permetterci di fare altri passi falsi, tantomeno in casa. Il gruppo è compatto e ha ancora più fame di vittorie di 3 giorni fa, e anche se abbiamo due giocatori squalificati, siamo tutti arruolabili e abbiamo dalla nostra il sostegno del pubblico ostunese. Venderemo cara la pelle in ogni partita".

Calcio. Unione Calcio Bisceglie a caccia di punti al "Capozza" contro il Galatina

(credits: Ucb Calcio)
BISCEGLIE - Trasferta salentina nella terza giornata di campionato per l’Unione Calcio, di scena domani al "Capozza" di Casarano, impianto neutro scelto per la sfida contro il Galatina, con fischio d’inizio alle ore 15:30.

Obiettivo dichiarato degli azzurri è di cominciare ad incamerare punti in graduatoria, dopo le due battute d’arresto di misura contro Novoli e Molfetta (1-0).

"La sconfitta contro i biancorossi è maturata con le stesse modalità della gara contro il Novoli" ha dichiarato il tecnico Luca Rumma "La squadra ha raccolto meno di quanto prodotto, subendo la beffa sul finire del match. In settimana abbiamo metabolizzato il colpo, anche se non è mai facile tornare a lavoro dopo una sconfitta. Tutti noi, però, siamo convinti di essere sulla strada giusta ed abbiamo un unico obiettivo in mente".

L’Unione Calcio sfiderà il Galatina del tecnico Andrea Salvadore, ex Otranto, compagine a quota 2 punti in graduatoria, reduce dal pari al cospetto dell’Aradeo (1-1).

"Affronteremo un avversario imbattuto ma, come noi, alla ricerca della prima vittoria in campionato" aggiunge mister Rumma "I salentini hanno conteso sino all’ultimo il passaggio del turno in Coppa al Fasano, dimostrando di essere una squadra ben attrezzata. Sarà un’altra gara difficile ma giocheremo per portare a casa i primi punti".

Galatina ed Unione Calcio si incontreranno per la terza volta, dopo i precedenti, risalenti alla scorsa stagione, della vittoria per 2-1 per gli azzurri nel match d’andata e l’1-1 del ritorno.

Tra gli azzurri stop forzato per Armando Visconti, chiamato a scontare un turno di squalifica. In dubbio la presenza di Vincenzo Bufi, uscito anzitempo per un fastidio muscolare nella sfida contro il Molfetta.

La gara sarà diretta dalla terna barese composta da Antonio Andrea Grosso, coadiuvato dagli assistenti Vincenzo Abbinante e Ivan Alexandrovic Denisov. 

Calcio. Chiellini: "La Juventus ha grandi potenzialità ma può migliorare tanto"

TORINO - "Siamo ancora lontanissimi dall'essere al massimo, ma siamo stati bravi a vincere tutte queste partite e a far punti" ha dichiarato il difensore della Juventus Giorgio Chiellini, intervenuto a Vinovo ai microfoni di Sky Sport e Mediaset.

"Riconosco le grandi potenzialità di una Juventus che è sì in testa alla classifica a punteggio pieno, ma può ancora migliorare tanto, lavorando per trovare l'abito migliore. Siamo una squadra in divenire, in crescita, nonostante le difficoltà che si possono mettere in preventivo ad inizio stagione quando cambi qualcosa. È vero che il calendario non era impossibile, ma è altrettanto vero che contro la Juventus tutti danno il 110%. L'anno scorso ruotavamo molto, è sempre stato uno dei nostri punti di forza, che ci ha consentito di gestire meglio le energie ed arrivare con più lucidità alle partite che contano, andando in fondo a tutte le competizioni. Siamo in tanti, tutti di altissimo livello, e il mister sceglie ogni volta i più adatti: io sto bene e sono a disposizione per le prossime partite. Il Torino è una squadra forte, che ha tutte le carte in regola per puntare all'Europa, magari, considerato che non hanno le Coppe da giocare, anche all'Europa che conta. Sono cresciuti molto, hanno un bravo allenatore e giocatori di livello internazionale: di questo bisogna fare i complimenti alla società. Da sportivo torinese acquisito quale sono, è bello constatare che il derby di Torino si sia alzato così tanto di livello. Che derby sarà? Una partita in cui si giocherà a calcio, tra due squadre molto offensive, nella quale mi aspetto tanti gol. L'anno scorso avremmo potuto chiudere il primo tempo in vantaggio di un paio di reti, poi il gol di Ljajic cambiò l'inerzia della partita e Higuaín fu bravissimo a pareggiare all'ultimo secondo. Vogliamo arrivare a marzo in corsa per tutte le competizioni: le basi ci sono, ora bisogna lavorare con umiltà, sacrificio e convinzione. Sono sempre questi gli ingredienti del successo".

Calcio a 5. Olympique Ostuni: stop forzato ad Andria

OSTUNI (BR). Trasferta amara per l’Olympique Ostuni che esce sconfitta dal gommato di Andria in una gara convulsa decisa da pesantissime sviste arbitrali. L'Olympique, sottotono e meno brillante di quella vista nelle prime due partite, soffre ma tiene nel primo tempo concluso in vantaggio 1-0 prima di cadere vittima del proprio nervosismo e delle sbandate degli arbitri.

Senza Lotesoriere ma con Schiavone all'esordio Greco scende in campo con Basile, Fiorentino, Lacarbonara, Salamida e Boccardi. Manovra lenta degli ospiti che girano palla senza riuscire a rendersi realmente pericolosi. I padroni di casa, più rabbiosi e frizzanti riescono a portare giocate pericolose dalle parti di un attento Basile. L’Olympique difende bene senza andare molto in affanno riuscendo a trovare anche il vantaggio con un bel destro dalla distanza di Loconte.

Nella ripresa i ragazzi di Greco soffrono tremendamente sbagliando approccio. Il pareggio arriva però in una situazione sgradevole con Barnaba a terra vittima di una gomitata di Rutigliani. Nelle proteste dopo il gol a farne le spese é lo stesso Barnaba che rimedia il secondo giallo. Con l'uomo in più l' Andria trova il vantaggio portandosi sul 2-1. La partita salta con i nervi e gli arbitri iniziano la sagra del giallo sventolando cartellini da una parte e dall'altra. Rutigliani finisce sotto la doccia e l'Olympique trova il pareggio con Ferri che insacca sulla linea di porta. Nella confusione generale il secondo arbitro prova ad espellere Loconte per doppio giallo dimenticandosi del fatto che il 14 ostunese non fosse iscritto sul proprio taccuino. Negli ultimi 3 minuti va fuori anche Greco per intemperanze di tutta la panchina e per completare l opera viene assegnato un tiro libero per i padroni di casa che trasformano il 3-2 finale portando i primi 3 punti a casa.

"Sono amareggiato per la sconfitta arrivata in un modo del genere. Oggi abbiamo commesso diversi errori di approccio e di tenuta mentale" ha dichiarato al termine del match mister Christian Greco "Ce ne siamo andati di testa perdendo le redini di una partita che seppur giocata sottotono avevamo la possibilità di portare a casa. Meglio che certe cose succedano ora in modo da poterle correggere. Ora pensiamo alla prossima partita".

Al termine della gara è intervenuto anche Loconte che ha affermato: "È stata una partita molto combattuta come dimostra il risultato ma da parte nostra c’è il rammarico di aver fatto una prestazione negativa e al di sotto delle nostre vere potenzialità. Eravamo anche riusciti a finire in vantaggio il primo tempo, ma nel secondo non siamo rientrati in campo con il giusto atteggiamento l’Andria è riuscita a ribaltare il risultato e a vincere. Per fortuna sabato c’è una nuova partita e abbiamo subito l’occasione di rifarci davanti ai nostri tifosi". 

Motogp. Valentino Rossi: "Ho deciso di partire per Aragon: se sarò idoneo, correrò"

ARAGON - Grandi novità per il pilota della Yamaha Valentino Rossi: il pilota proverà a correre il Gran Premio di Aragon in programma domenica 24 settembre 2017.

"Alla fine ho deciso di partire per Aragon e cercherò di guidare la mia M1 questo weekend. Se sarò dichiarato idoneo a correre, avrò la vera risposta dopo la prima sessione di libere, perché guidare la M1 sarà una sfida molto più grande" ha dichiarato Valentino Rossi che dovrà sottoporsi a un'ulteriore visita con i responsabili medici del circuito per ottenere l'idoneità.

"Fortunatamente ho avuto un buon test con la mia YZF-R1M a Misano. Ho provato anche il giorno prima, ma la pioggia mi ha fermato dopo pochi giri. Sono riuscito a completare 20 giri e ho trovato le risposte che stavo cercando. Alla fine, il test è stato positivo e voglio ringraziare il dottor Lucidi e il suo staff che mi hanno aiutato a trovare le soluzioni migliori per sentire meno dolore possibile alla gamba mentre guido. Ovviamente alla fine del test sentivo un po' di dolore, ma questa mattina sono andato dal dottor Pascarella per un controllo medico che ha dato esito positivo".